2C848136-9BCF-4C60-B5DD-105ABBF08E1B-311
9BDAB76B-6BAB-45B7-87C3-CE686E7128CA-311
F2A3612D-C6A3-4E19-A882-8EC2A446EA88-311

Il cinema visionario di uno dei più eccentrici protagonisti dell’animazione giapponese

Dietro all’opera di Satoshi Kon, scomparso ad appena 47 anni, si nasconde un universo stratificato di forme, riflessioni, visioni immaginifiche. Con pochi titoli in veste di regista, Kon ha saputo incidere in maniera indelebile sul modo di concepire e raccontare il cinema contemporaneo. Perfect BlueMillennium ActressTokyo GodfathersPaprika e, naturalmente, la serie Paranoia Agent rivelano un autore maturo, capace di muoversi liberamente nel territorio sottile e mastodontico che si attesta fra reale e onirico. In questo volume, ricco di firme prestigiose, si ripercorre l’intera carriera di Kon, da quella fumettistica a quella di animatore e sceneggiatore, fino ai titoli che lo hanno consacrato come autore in grado di ispirare registi quali Christopher Nolan e Darren Aronofksy e di ridefinire il concetto stesso di visione. Un viaggio attraverso lo specchio del cinema. 

Mimesis Edizioni

a cura di Andrea Fontana e Enrico Azzano

2021, pp. 354

Prefazione di: Marco Müller

37D1C3D1-A10B-4A47-9745-BECEE7A3B505-311
FA5E70C1-5DE1-46A6-A260-90604E5A9F19-311
59B50664-A2EA-4BD3-8D53-30045F18CC61-311